Intervento di protesi al ginocchio a Firenze, a chi ti puoi rivolgere?

Il ginocchio può subire dei danni che vengono risolti con l’intervento di protesi. Vediamo assieme a chi ti puoi rivolgere a Firenze.

protesi ginocchio firenze dolore

Il ginocchio è la struttura anatomica che unisce la coscia e la gamba e, assieme al piede, compone l’arto inferiore.

E’la più ampia e complessa dello scheletro umano.

E’formata dalla tibia, dal femore  dalle rotula e da un apparato capsulo legamentoso complesso e articolato, che permette una grossa libertà di movimento, ma al contempo una stabilità’ articolare completa. 

Le superfici articolari sono rivestite dal tessuto cartilagineo, che ha il compito di facilitare il movimento diminuendo l’attrito fra i capi articolari.

Come ogni articolazione del corpo umano, anche quella del ginocchio può subire dei danni. 

Quali patologie possono colpire il ginocchio?

Le patologie più comuni, oltre alla rottura dei legamenti e alle lesioni del menisco, sono le lesioni della cartilagine articolare, l’artrosi, l’artrite reumatoide e la necrosi avascolare. 

L’osteoartrosi è un processo degenerativo irreversibile che interessa la cartilagine articolare.

Determina nel tempo dolore, perdita della normale funzionalità articolare fino alla zoppia e alla deformità articolare.

Il ginocchio è colpito frequentemente da questa patologia, in quanto sottoposto a notevole carico e quindi soggetto nel tempo ad usura.

I trattamenti conservativi, come la fisioterapia, i farmaci antinfiammatori e le infiltrazioni, soprattutto nelle forme iniziali e di lieve entità, hanno lo scopo di ridurre il dolore e trattare lo stato infiammatorio con ottimi risultati.

Tuttavia non possono interferire sul decorso naturale del processo degenerativo di base. 

Infatti la cartilagine articolare è un tessuto con basse proprietà rigenerative.

Con la progressione dell’usura cartilaginea si rende inefficace il trattamento conservativo.

L’unico trattamento definitivo è la sostituzione della cartilagine articolare con l’intervento di protesi.

La causa della patologia è una combinazione tra fattori genetici e l’influenza dei fattori ambientali, soprattutto le sollecitazioni meccaniche, l’obesità, le malformazioni e i traumi.

La sofferenza articolare nasce da una serie di modificazioni, tra cui l’assottigliamento e la scomparsa dello strato cartilagineo, la formazione di piccole cavità al di sotto dello strato cartilagineo o l’apposizione di nuovo tessuto osseo, o l’indurimento dell’osso sottostante la cartilagine.

Quando è necessario l’intervento di protesi al ginocchio?

Il trattamento chirurgico dell’artrosi di ginocchio ti viene indicato dallo specialista ortopedico nel momento in cui il trattamento conservativo non da più benefici , e si è di fronte a un quadro radiografico di usura cartilaginea con un contatto “osso su osso”.

Soprattutto se i danni sono gravi da rendere difficile o impossibile qualsiasi attività quotidiana.

In base al livello e alla sede di usura è possibile eseguire differenti interventi chirurgici che prevedono la sostituzione protesica totale o parziale del ginocchio. 

Nelle forme più avanzate di artrosi è indicato l’intervento di protesi totale che prevede la sostituzione di tutta l’articolazione del ginocchio. 

Tramite la protesi al ginocchio, si rimpiazza la vecchia articolazione, non più funzionale, con una artificiale. 

L’obiettivo è ripristinare la piena mobilità articolare ed eliminare la sensazione dolorosa, che caratterizza le lesioni gravi del ginocchio artrosico.

L’intervento di protesi al ginocchio richiede una riabilitazione post operatoria, con ottimi risultati, ed è un intervento risolutivo.

Puoi tornare a condurre una vita normale, senza particolari limitazioni.

La scelta del modello protesico più adeguato, sempre personalizzata, si basa soprattutto sull’età e sullo stato di salute generale del paziente e sulla condizione del ginocchio.

In caso di forma precoce di artrosi può essere sufficiente protesizzare un compartimento dell’articolazione solo, preservando tutte le altre strutture non interessate da patologia degenerativa. 

Si chiama in questo caso protesi monocompartimentale di ginocchio.

Le ricerche nel campo della medicina hanno come scopo allungare la durata delle protesi, migliorare le tecniche d’impianto e ridurre l’invasività dell’intervento. 

Specialista a Firenze in protesi del ginocchio

A Firenze e Pontassieve, visita e svolge la sua attività chirurgica in diverse strutture private e convenzionate, il Dr.Vanni Strigelli, responsabile del reparto di Ortopedia presso il Valdisieve Hospital.

Come chirurgo ortopedico, il suo obiettivo è quello di riportare i pazienti alla loro vita normale nei movimenti, riducendo il dolore.

Ortomedic garantisce procedimenti di protesi con tecnica mininvasiva associati all’innovativo metodo di Rapid Recovery.

Il trattamento è senza catetere vescicale, nè punti sulla ferita, e la possibilità di alzarti per una prima riabilitazione a poche ore dall’intervento, e con un tempo di degenza di 2-3 giorni.

È una tecnica di gestione medica e chirurgica operatoria.

Sfrutta tutte le evidenze scientifiche recenti per diminuire lo stress chirurgico, iniziando dall’educazione del paziente, utilizzando approcci meno invasivi, e controllando al meglio le perdite di sangue e dolore. 

In questo modo i tempi di riabilitazione procedono in modo più spedito, e sarai in grado di camminare già il giorno dell’impianto della protesi e di poter fare delle scale il giorno dopo l’intervento.

Il metodo del Rapid Recovery rappresenta il futuro nella gestione perioperatoria della protesi ginocchio. 

Quali sono i vantaggi?

I vantaggi di questo metodo sono quelli di ottenere un recupero delle funzioni più rapidamente possibile.

E di non aver bisogno di trasfusioni, di avere un ottimo controllo del dolore postoperatorio, diminuire il tasso di eventi avversi e un maggior coinvolgimento del paziente.  

E’ inoltre possibile eseguire in sicurezza interventi bilaterali simultanei ad entrambi gli arti inferiori.

Queste moderne tecniche possono rappresentare un grande aiuto anche per i più giovani e attivi, che riprenderanno velocemente la loro vita e gli sport amati.

L’approccio è multidisciplinare e prevede la collaborazione del riabilitatore, dell’ortopedico, dell’anestesista e del paziente stesso. 

Se hai dolore al ginocchio e hai bisogno di uno specialista a Firenze e dintorni rivolgiti a Ortomedic prenotando una prima visita ortopedica con il Dr. Strigelli.