Protocollo d’intervento per la protesi di ginocchio: una guida per il paziente

Una guida per il paziente che si sottopone all’intervento di protesi di ginocchio.

esercizi guida ginocchio

Se hai in programma l’intervento di protesi di ginocchio, ecco una guida, passo per passo, che ti supporta all’operazione.

Il ginocchio è una delle articolazioni più complesse del corpo umano.

Consente movimenti completi di flessione, piegamento, allungamento, rotazione e scorrimento, ed è composto da tre tipi di ossa: il femore, la tibia e la rotula, ricoperte di cartilagine articolare che permette di effettuare tutti i movimenti senza alcun tipo di dolore.

Uno dei principali motivi per cui avverti dolore, deriva dall’assottigliamento del rivestimento cartilagineo, la cui funzione è proprio quella di rendere scorrevoli tali superfici.

Se purtroppo sei in questa condizione, vuol dire che la tua articolazione si è rovinata, e l’unica soluzione per guarire definitivamente, è proprio intervenire con l’intervento.

Per protesi di ginocchio si intende la sostituzione dell’articolazione del ginocchio con un impianto artificiale ma biocompatibile appositamente studiato: quando viene sostituita per intero, si parla di protesi totale di ginocchio, mentre se la sostituzione riguardo soltanto una parte dell’articolazione, viene definita protesi parziale o monocompartimentale.

Vediamo assieme in questa guida:

  • I principali metodi per gestire il dolore al ginocchio;
  • Come prepararti prima di un intervento di protesi del ginocchio;
  • Gli esercizi fondamentali per un corretto e veloce recupero.

I principali metodi per gestire il dolore al ginocchio

Prima di intervenire chirurgicamente, qualora sia possibile, se il dolore non è tale da limitare le attività della tua vita quotidiana ed il riposo notturno, viene impostata dallo specialista una terapia conservativa.

La terapia conservativa comprende diversi trattamenti:

  • Esercizio fisico: esercizi fisici leggeri, alternati a momenti di riposo, sono consigliabili per uno stile di vita sano e per preservare la salute del ginocchio. A riposo, puoi anche integrare questi accorgimenti con impacchi  freddi per aiutare l’articolazione.
  • Controllo del peso: la perdita del peso è efficace per alleviare il dolore al ginocchio, riducendo il carico e l’attrito articolare durante la stazione eretta. Tale metodo ricopre un ruolo sicuramente importante durante tutto il periodo, dal pre operatorio fino alla riabilitazione e il recupero completo.
  • Protocollo fisioterapico: la fisioterapia consiste in una serie di esercizi, individualizzati, e su un problema di movimento specifico, per ridurre al minimo il dolore e ad aumentare la mobilità.
  • Terapia farmacologica: i farmaci sono una possibile alternativa per ridurre il dolore e l’infiammazione oppure per supportare le cartilagini.
  • Integratori: ci sono altri trattamenti per alleviare il dolore, come gli integratori composti da glucosamina e condroitina, metil sulfonil metano (MSM).
  • Infiltrazioni: terapie antidolorifiche base di corticosteroidi e acido ialuronico. Quest’ultimo oltre ad un’azione anti-infiammatoria funziona anche come lubrificante articolare. Questi farmaci vengono somministrati direttamente per iniezione a livello dell’articolazione. PRP e cellule staminali non hanno mostrato buoni risultati nell’artrosi.

È sempre importante parlare con il medico specialista prima di affrontare una qualsiasi terapia.

Il trattamento chirurgico

Quando i metodi conservativi falliscono o non hai più benefici dalle terapie, l’intervento di protesi rimane la soluzione migliore e definitiva, in grado alleviare il dolore, correggere eventuali deformità e migliorare la qualità della tua vita.

Negli anni, le tecniche chirurgiche mini invasive e l’evoluzione tecnologica degli impianti utilizzati, sempre più longevi e personalizzabili sulle caratteristiche del paziente interessato, ti consentono un recupero funzionale precoce e rapido.

Ciononostante resta fondamentale ed indispensabile, ai fini del massimo recupero funzionale, un’adeguata terapia riabilitativa.

Come prepararti prima di un intervento di protesi del ginocchio

Per avere un esito positivo dall’intervento, la tua educazione e partecipazione sono due elementi fondamentali.

La partecipazione a un programma riabilitativo preoperatorio è in grado di migliorare notevolmente il processo di recupero da un intervento chirurgico di sostituzione del ginocchio.

La chirurgia è una parte importante del processo, ma il tuo impegno per la terapia e l’esercizio è fondamentale nel massimizzare il recupero rapido del tuo ginocchio.

Prima dell’intervento vero e proprio, dovrai seguire alcune indicazioni:

  • Porta con te un pigiama comodo e/o dei pantaloncini corti;
  • Utilizza scarpe da ginnastica comode e chiuse con lo strappo, o calzini antiscivolo;
  • Impara a stare sopra al letto e non dentro al letto;
  • Esercitati autonomamente con la flessione del ginocchio da seduto e fai gli esercizi di rinforzo da disteso;
  • Sfrutta gli spazi comuni del reparto: mensa, stanza TV, terrazza, accompagnato dallo staff;
  • Ricordati che non sei malato, sei un paziente che sta per guarire definitivamente; 
  • Evita di alzarti di scatto dal letto, ma procedi con cautela;
  • Usa le stampelle seguendo le indicazioni mediche;
  • Chiedi aiuto per qualsiasi dubbio.

Gli esercizi fondamentali per un corretto e veloce recupero.

Ora vediamo assieme alcuni esercizi che dovrai fare per un recupero rapido, con serie di 10 ripetizioni, per tre volte al giorno.

Flesso estensioni della caviglia

Muovi lentamente caviglia, piede e dita in sù e in giù. Puoi ripetere l’esercizio più volte durante la giornata, serve a riattivare la pompa venosa del polpaccio.

Rinforzo della coscia

Contrazione isometrica del quadricipite. Contrai il muscolo della coscia, cercando di estendere il ginocchio (spingilo contro il materasso) e mantienila per 5-10 secondi.

Flessione del ginocchio

Senza sollevare il bacino, fletti ed estendi il ginocchio facendo scivolare il tallone sul letto. Posizionati seduto a letto con le gambe in fuori.

Piega attivamente il ginocchio ed aiutalo a piegarsi con il ginocchio della gamba sana.

Rinforzo muscolare quadricipite

Fletti il ginocchio sano, contrai il muscolo della coscia a ginocchio esteso e alza la gamba a 30 cm dal letto. Mantieni la posizione 3-5 secondi poi abbassa lentamente.

È molto importante che tu sappia che ogni persona si riprende in tempi diversi: un intervento ben riuscito e un’adeguata riabilitazione, però, ti garantiscono un recupero completo e funzionale delle prestazioni motorie.

Se vuoi avere altre informazioni sull’intervento e sulla riabilitazione dopo una protesi del ginocchio, rivolgiti, in questa pagina, ad Ortomedic.