Quali scarpe indossare se soffri di alluce valgo?

Dopo l’intervento chirurgico per la correzione dell’alluce valgo vi è un periodo di recupero e medicazione. Qui scoprirai le scarpe perfette per affrontare questi giorni.

Per scegliere il modello di scarpe più adatto se soffri di alluce valgo è utile conoscere prima la patologia e capire come può influire sull’acquisto delle calzature.

L’alluce valgo consiste in una deformità del piede, in molti casi invalidante, che colpisce maggiormente le donne rispetto agli uomini.

La patologia è caratterizzata dalla deviazione del primo dito verso l’esterno e dalla sporgenza dell’osso. 

Se non curata adeguatamente o non tenuta sotto controllo, l’alluce valgo causa forte dolore e nei casi più gravi anche problemi di deambulazione, perché tende ad aggravarsi.

Le cause non sono pienamente conosciute, ma la familiarità e le calzature inadatte alla forma del piede, non comode o che comunque obbligano a posizioni innaturali, giocano un ruolo nella sua comparsa e nel suo aggravamento. 

A causa della sporgenza mediale è difficoltoso trovare delle calzature adatte al proprio piede. Quando la deformità è pronunciata le scarpe utilizzabili sono morbide e con la suola larga.

Quando la deformità provoca disagio e dolori significativi, si deve intervenire chirurgicamente con un intervento di correzione.

L’intervento di correzione dell’alluce valgo

Grazie ai continui progressi in ambito chirurgico e ad una migliore conoscenza della biomeccanica del piede, oggi è possibile correggere la deformità con un intervento mini invasivo.

L’intervento, della durata di 10-15 minuti circa, viene eseguito in anestesia locale, una sola iniezione dietro il polpaccio, e dà risultati affidabili e riproducibili.

Attraverso tre piccole incisioni – puntiformi – si possono correggere tutte le affezioni dell’avampiede.

Con questa tecnica percutanea si può ottenere quello che viene fatto con le tecniche tradizionali, senza la necessità di incisioni, con un risparmio dei tessuti e senza ricorrere a mezzi di sintesi interni (placche, viti) o esterni (fili metallici).

L’operazione è indolore e il giorno stesso cammini già con tutto il peso sul piede operato con un bendaggio ed una scarpa con suola piatta.

Altrettanto semplice è il periodo post operatorio in cui dovrai seguire davvero poche regole.

Quanto dura la convalescenza dopo l’intervento dell’alluce valgo?

Smaltita completamente l’anestesia dopo l’intervento torni a camminare, senza stampelle e con una scarpa con la suola piatta. 

La correzione viene mantenuta da particolari bendaggi che ti verranno rinnovati dall’ortopedico nel periodo postoperatorio e rimossi definitivamente dopo 30 – 35 giorni.

Puoi muoverti e camminare con minimo dolore; e se presente, per i primi giorni, è gestibile con i comuni antinfiammatori. 

Il recupero di una vita normale è molto rapido.

Nei primi trenta giorni dovrai utilizzare una calzatura ortopedica apposta per questa tipologia di intervento.

Dopo il primo mese si rimuove il bendaggio e dal secondo ritorni alla tua vita e a camminare con una scarpa da ginnastica.

Puoi riprendere, invece, le attività fisiche e sportive più impegnative dopo 2 mesi dall’intervento.

Dopo soli 3 mesi, potrai finalmente tornare ad indossare le tue scarpe preferite, anche quelle con il tacco.

Superato il periodo di convalescenza e confermata la guarigione dall’intervento il problema è definitivamente risolto.

Per questo risulta fondamentale intervenire in una fase precoce della patologia: infatti più la patologia è avanzata e le deformità strutturate, più il recupero sarà lento.

Quali scarpe scegliere?

Il primo mese della fase post operatoria richiede l’utilizzo di una calzatura idonea.

Fino a qualche anno fa il mercato offriva scarpe esteticamente discutibili, che costringevano la persona ad usare una postura scorretta in alcuni casi e creavano un pò di disagio.

Alcune aziende hanno sentito l’esigenza di dedicare maggiore attenzione alla fase post operatoria. 

Ed è il motivo per cui è nata la calzatura WALK 1 con tecnologia double fit.

Il modello WALK 1 è una calzatura post operatoria per la chirurgia del piede detraibile, funzionale, comoda e alla moda, da utilizzare anche dopo la riabilitazione.

Le scarpe di questa linea sono progettate per essere indossate sia nei primi giorni dopo l’intervento che durante tutto il periodo postoperatorio.

I vantaggi sono molteplici:

  • Hai una calzatura bella e confortevole che accoglie e sostiene il piede operato; 
  • Mantieni la postura corretta per la schiena e le ginocchia e proteggi il piede dagli urti e dallo sporco; 
  • Puoi indossare la stessa calzatura dal giorno dell’operazione fino al termine della convalescenza, evitando così l’acquisto di una seconda scarpa;
  • Avere le stesse scarpe in entrambi i piedi ti permette una corretta deambulazione con benefici per la schiena, il bacino e le gambe. 
  • Un maggior benessere psicologico, dato che puoi calzare da subito un paio di scarpe simili a quelle che indossi comunemente, senza alcun disagio.

Oggi, ancora più di ieri, la correzione dell’alluce valgo è una scelta importante e la super-specializzazione è un valore aggiunto.

Se soffri di questa patologia, rivolgiti ad Ortomedic: il Dr. Vanni Strigelli saprà consigliarti per migliorare la qualità della tua vita.