Quali sport sono consigliati con l’artrosi dell’anca?

Lo sport, prima e dopo l’intervento d’anca, è un alleato importante.

artrosi anca sport ginnastica

L’artrosi dell’anca è una patologia degenerativa che provoca progressiva rigidità e dolore alle articolazioni; il più delle volte è sintomatica se pratichi sport, o semplicemente nelle attività quotidiane, come camminare o salire le scale.

Questo si traduce in una minor qualità della vita.

Spesso puoi sentire parlare di artrosi dell’anca collegata all’attività fisica: sembra infatti che lo sport, nella sua eccezione di un’intensa attività sportiva prolungata, possa costituire un fattore di rischio per una precoce usura della cartilagine.

Alla luce di numerosi studi scientifici sfatiamo, una volta per tutte, il mito che le articolazioni colpite da artrosi debbano essere utilizzate il meno possibile.

Quali sport concorrono nello sviluppo dell’artrosi?

L’attività sportiva prolungata e usurante, tipica del professionista, rappresenta uno dei fattori di rischio per lo sviluppo dell’artrosi dell’anca per alcune categorie.

Tutti gli sport che comportano la corsa possono mettere a repentaglio la salute dell’articolazione: ad esempio la corsa, il calcio, il basket, la pallavolo, il rugby, il sollevamento pesi e anche il tennis. 

Si tratta di un’attività sportiva molto intensa e protratta del tempo; un iper utilizzo articolare che in alcuni studi sembra connesso allo sviluppo di artrosi.

Per il ginocchio sono spesso i traumi che possono andare a sollecitare o lesionare strutture come i crociati o i menischi e favorire nel tempo, la comparsa di artrosi.

Se è vero che problemi alla cartilagine  sono comuni in molti sportivi o in persone che praticano un’attività lavorativa molto intensa, è altrettanto vero che nella maggior parte dei casi l’artrosi non ha una causa, ma vi e’ una certa familiarità.

Quindi artrosi e sport sono nemici?

Non esiste nulla di più sbagliato. E’ vero esattamente il contrario.

Fare sport e’ certamente una buona abitudine anche se sei affetto da artrosi, migliora la forza muscolare e l’elasticità dell’articolazione

Può alleviare il dolore e migliorare il decorso della patologia, la motilità articolare e, di conseguenza, la qualità della vita.

La maggioranza dei pazienti che hanno visto peggiorare le proprie abilità fisiche non svolgeva alcun tipo di esercizio, o comunque non in misura significativa.

Mantenersi attivi ed evitare il più possibile la vita sedentaria per godere di una maggiore salute e benessere è il pilastro per la salute delle tue articolazioni.

Non importa quanti anni tu abbia: l’attività fisica regolare, è sempre importante, perché mantiene sano il sistema cardio-circolatorio, rinforza ossa e muscoli, aumenta l’elasticità e migliora l’equilibrio, diminuendo il rischio di cadute.

E non solo: lo sport migliora anche l’umore e l’energia, combatte la depressione e ti fa sentire più giovane.

Anche se soffri di artrosi, lo sport e la ginnastica sono tuoi amici perché un movimento regolare mantiene scorrevoli le superfici articolari, motivo per cui, nonostante il dolore, dovresti rimanere moderatamente attivo. 

Per non peggiorare il dolore, scegli attività a basso impatto meglio se inizialmente guidato da un fisioterapista.

Anche il nuoto e la ginnastica in acqua risultano essere un’ottima attività: grazie all’acqua si riduce il carico sulle articolazioni, permettendo una maggiore mobilità senza sovraccaricare le articolazioni.

Consigli utili se soffri di artrosi dell’anca

Se soffri di artrosi dell’anca ti consiglio di seguire alcune indicazioni che potranno favorire benefici per le tue anche:

  • Evita il sovrappeso: se sottoposte a un carico di peso eccessivo, le articolazioni vanno incontro a degenerazione progressiva e quindi artrosi;
  • Tieni il corpo attivo, perché la sedentarietà porta soltanto all’irrigidimento dell’articolazione con conseguente dolore quando la si muove;
  • Evita sport che consumano le tue articolazioni dopo una certa età: ad esempio calcetto, rugby, corsa, perché richiedono movimenti in carico, prolungati nel tempo e con il rischio di traumi da contatto;
  • Mantieni una dieta equilibrata, ricca di vitamine, e varia.
  • Diminuisci alcool, caffè e sale.

Gli sport consigliati se soffri di artrosi dell’anca

In presenza di artrosi, prima di qualsiasi movimento, è fondamentale che tu svolga un buon riscaldamento muscolare per preparare tutto il corpo all’attività.

La ginnastica mirata è utile per correggere la postura, rinforzare la muscolatura, aumentare l’elasticità e l’ossigenazione dei tessuti, migliorare l’equilibrio e recuperare la motilità articolare.

Lo yoga e il Pilates sono due attività facili da praticare che permettono di ottenere tutti questi benefici, e in più rilassano la mente.

Tutte le attività in acqua sono ottime opzioni perché le articolazioni sono in scarico e non costrette a sopportare tutto il peso, e puoi eseguire diversi esercizi per migliorare la resistenza e l’elasticità.

E’ utile la cyclette, dato che il muscolo lavora ugualmente ma l’articolazione è in scarico.

Anche camminare e ballare sono consigliati purché non provochino dolore importante durante e dopo l’esecuzione.

Camminare aiuta a mantenere il benessere e a fare scorta di vitamina D se praticato all’aria aperta; anche a ridurre il fastidio.

Quali sport puoi praticare se ti sottoponi all’intervento di protesi dell’anca?

Nel momento in cui decidi di sottoporti all’intervento di protesi dell’anca, terminato il periodo di riabilitazione, potrai ancora continuare a praticare alcuni sport, come:

  • Bicicletta- Cyclette;
  • Camminate illimitate;
  • Ginnastica;;
  • Golf;
  • Danza;
  • Nuoto;
  • Bowling;
  • Escursionismo;
  • Sci;
  • Tennis doppio;
  • Canottaggio; 
  • Navigazione.

Perché per noi di Ortomedic lo sport, prima e dopo l’intervento, è un alleato importante per la tua anca. 

Contattaci se vuoi avere maggiori informazioni.